Ariete.png

Segno Leone

Nati dal 23 Luglio al 22 Agosto

Oroscopi del segno Leone

"Un Leone non riesce ad avere a che fare con persone che non sanno ciò che vogliono".

Caratteristiche del segno

Fuoco.png

L'elemento del segno: Fuoco

Il Fuoco è simbolicamente l’elemento più potente. Esso rappresenta il calore, l’energia, la creazione e la trasformazione della materia...

Marte.png

Il pianeta dominante: il Sole

Il suo glifo simboleggia il cerchio zodiacale stesso, in cui il Principio si manifesta attraverso il movimento che gli è proprio. Come astro, il Sole è la fonte della vita psichica dell’universo...

Rubino.png

La pietra del Leone: Ambra

L’ambra è una resina fossile prodotta da una conifera, vissuta nel Terziario ed estintasi da 40 milioni di anni. Il colore di questa pietra varia dal rosso cupo all’arancione, dal bruno scuro al latte (rare le colorazioni verdastre e nerastre, dovute alla presenza di particolari sostanze organiche). Molto spesso l’ambra può inglobare al suo interno resti di animali e vegetali di ambiente tropicale, talvolta ben visibili. Se bruciata l’ambra emana un forte profumo d’incenso. Come virtù le si riconoscono la proprietà di calmare e stimolare i rapporti intersoggettivi, di favorire il successo personale e di essere un buon antidepressivo. Combatte inoltre le allergie e i dolori articolari, soprattutto alla spina dorsale; abbassa la febbre; stimola il sistema endocrino, la milza e il cuore; agisce infine su quasi tutti i tipi di infiammazione.

Compatibilità del segno

Coppia superlativa con: 

Segno Ariete.png
Segno Bilancia.png

Coppia valida con: 

Segno Gemelli.png
Segno Leone.png

Coppia discreta con: 

Segno Cancro.png
Segno Capricorno.png

Coppia improbabile con: 

Segno Toro.png
Segno Vergine.png

Altri approfondimenti sul segno

Le decadi del segno

Prima decade

Se siete nati nei giorni compresi tra il 23 e il 31 luglio: il pianeta governatore di questa decade è il Sole. Questo stimola molto le attività mentali e fisiche dei nativi. Il doppio aspetto del Sole è molto positivo, dà vibrazioni benefiche. Il nativo ama molto i cambiamenti e le riforme. La natura è entusiasta e grande è l’abilità di guidare gli altri. Il nativo deve migliorare le proprie tendenze negative e in questo caso il Sole garantisce buona fortuna.

Seconda decade

Se siete nati nei giorni compresi tra il 1° e il 10 agosto: il pianeta personale è Giove, conosciuto come simbolo della fortuna e come pianeta della saggezza. Esso influisce sulle tendenze intellettuali, morali ed emotive. La natura è nobile e agisce sempre onoratamente e con gratitudine. Giove decreta un ambiente circostante armonioso, favorendo il raggiungimento del successo e aiutando ad annullare certi difetti.

Terza decade

Se siete nati nei giorni compresi tra l’11 e il 23 agosto: il pianeta personale è Marte, simbolo della forza e della lotta. Influisce sulle tendenze energiche, coraggiose e costruttive. Marte aiuta anche a superare i punti di debolezza e di negatività. Darà impeto a tutti gli sforzi; ché senza questa risorsa sarebbe difficile realizzare le aspirazioni importanti prefisse. La combinazione del Sole con Marte è potente e aggressiva, e costringe, o quasi, i nativi a raggiungere i propri scopi.

Analisi del segno

Il tempo che va all’incirca dal 23 Luglio al 22 Agosto, segna il culmine dell’estate. È in questo periodo che nascono la donna e l’uomo del Leone. L’analogia stagionale ci richiama a concetti quali la forza e la vitalità. E, in generale, il segno del Leone è sinonimo di forza, spesso più interiore che esteriore; significa anche fierezza sorretta da orgoglio. 


Il temperamento di Fuoco dona capacità d’esteriorizzazione, reazioni pronte, audacia, ma soprattutto desiderio di conquista, di successo. Il Leone è spontaneo, leale, fiducioso. La generosità è uno dei suoi tratti anche se spesso, non è generata da una fonte completamente disinteressata.


Il nativo sprigiona energia che può investire positivamente chi orbita nelle sue vicinanze, ma vive anche periodi di mollezza, di pigrizia fisica e mentale. Quando esistono forze prorompenti, come nel caso di questo segno, è facile che i confini ammissibili risultino mal delineati. Ed ecco che insorge il pericolo che una natura così impulsiva, possa sfociare in tratti d’egocentrismo, che convogliano ogni energia nell’autosoddisfazione. 


Al Leone piace essere padrone incontrastato della savana, questo significa anche che vuole poter prendere le decisioni che preferisce (e vederle approvate); vuole poter esprimere la propria autorità; vuole poter criticare senza essere criticato; e vuole potersi nascondere in fondo alla tana quando lo raggiunge la freccia della sconfitta, ma per uscirne poco dopo in cerca della rivincita.


Nel campo affettivo-familiare sono veramente generosi, ma amano comandare. Sanno rimboccarsi le maniche all’occorrenza ed essere grandi trascinatori, in qualunque impresa. Il loro entusiasmo è contagioso. 


Sanno mirare al sodo e non si perdono in piccolezze, in meschinità. I loro desideri sono numerosi, ambiziosi, ed essi agiscono senza sosta per soddisfarli tutti. Tendono, specie se la fortuna non arride loro, a condurre un tenore di vita al di sopra delle loro possibilità, e ciò può creare problemi. 


I nati sotto questo influsso sono noti per le superiori doti fisiche e per le grandi possibilità di recupero, anche dopo qualche malattia. Per loro natura, sono profondamente sensibili e possiedono quel particolare grado di forza magnetica che li mette in condizione di ridestare le simpatie altrui. Hanno senso dell’umorismo, ma spesso non accettano quello altrui; il carattere è espansivo e procura loro molte simpatie.


L’orgoglio è grande. Il carattere mostra sincerità di propositi; il Leone si ascolta, crede in se stesso. È anche nervoso, ma non tende a conservare rancore. La sua collera, però, può divenire violenta e temibile. È un indipendente e un individualista, e non si piega facilmente.


Ha buona intuizione e facoltà d’osservazione, è infantilmente felice quando può agire a modo suo. Le sue qualità analitiche s’infrangono sugli scogli dell’amore, dove si lascia dominare dall’impulso. Gli interessi sono vasti e vari, e questo anima il suo dialogo. Anche in materia di affari usa la logica e le capacità di giudizio. 


Di solito conduce una vita fin troppo attiva, specie fino alla maturità, quando, improvvisamente, s’impigrisce e trascura anche il minimo esercizio fisico. La sua personalità attrae gente, pubblico, folle, ma il riuscire a vivere una vera amicizia sarà per il nativo l’esperienza migliore. 


Non è molto prudente, e le emozioni saranno il suo peggior nemico. Esistono naturalmente anche note negative, a seconda del livello evolutivo. Anzitutto, difficilmente sa rinunciare: per lui non esistono la rassegnazione, l’umiltà e la sconfitta. Quando, durante la sua esistenza, passaggi negativi lo obbligano alla ritirata, diviene irritabile, intrattabile, sa dare in escandescenze; meglio, allora, lasciarlo solo a leccarsi le ferite. 


A questo segno piacciono i complimenti, le adulazioni, anche perché lui non li considera tali, ma ha l’intima convinzione che, in fondo, gli siano dovuti. Ama circondarsi di una piccola o grande corte, ne ha bisogno per far risaltare ed esaltare la propria personalità. Tra tutti i segni, i Leone hanno possibilità di riuscita maggiori, e questo non tanto perché siano fortunati, ma perché essi stessi riescono a trarre il meglio dalle occasioni della vita. Tutto ciò è da

addurre all’energia, alla creatività, alla disciplina che sanno imporsi, alla consapevolezza delle responsabilità.