Ariete.png

Il Capricorno e l'amore

Con il segno del Capricorno è di prammatica usare la serietà per introdurre l’argomento amore. Lo si potrebbe sintetizzare come segue: paura? freddezza? rigidità? I punti interrogativi stanno a confermare che esistono due tipi di analisi: superficiale e profonda. Nel profondo del Capricorno bruciano fuochi inespressi o bloccati. Sta di fatto che i nativi si avvicinano con diffidenza e timore ai sentimenti. La diffidenza non è tanto estesa alla persona che sta vicino a loro e che suscita inconsciamente una rivoluzione interiore, quanto al loro timore di lasciarsi andare a qualcosa che è indefinibile, non razionale, un qualcosa che non riescono a inquadrare nei soliti schemi. In pratica, temono di essere travolti dalle sensazioni, dalle emozioni; vogliono gestire sentimenti e situazioni in prima persona, e questo costa loro spesso l’appellativo di freddi, di insensibili. Ma l’amore è un sentimento che non si può trattare con distacco, con irrigidimenti mentali e talvolta lo scotto da pagare è troppo alto. La pena che scontano è la solitudine e il rimpianto.

Non si può dire che essi non siano ricercati, corteggiati. Tuttavia, dopo un po’ di tempo i loro partner si sentono come se la loro passione avesse urtato contro un iceberg. Eppure i nativi del Capricorno non sono così; restano immobili sperando segretamente che il compagno non desista, che li comprenda (anche senza appigli apparenti) e che li condivida. A volte chiedono troppo: abituati a una certa severità verso se stessi, ritengono che vada usata anche verso gli altri.
Si potrebbe anche pensare che, con tale comportamento, tentino di operare una scelta inconscia: sarà il partner più paziente, più tenace, più innamorato, quello che riuscirà a scalare la vetta della torre d’avorio. Compiuto questo gesto, comunque, il compagno di vita avrà dato le garanzie necessarie e potrà fruire di sentimenti stabili da parte dei nativi, di serietà, di sicurezza, di fedeltà. Analizzando i soggetti più in profondità, si può scoprire che anche il loro atteggiamento superficialmente rigido e severo, è la chiave per non perdere il potere sugli altri, sulle situazioni. A ciò si accompagna spesso un certo egocentrismo. Se però essi riescono a trovare un partner che dia garanzie di coerenza, di stabilità, di trasparenza interiore, ecco che in loro scatta qualcosa: quel calore che esiste dentro di loro fluirà all’esterno.
Ai nativi non piace far sapere che sono gelosi e possessivi, eppure essi lo sono. Risulta dunque difficile la scelta del partner; spesso saranno costretti a una solitudine non voluta. È una solitudine interiore, poiché quella fisica diviene talvolta una scelta di vita per loro. Dalla donna Capricorno traspare un fascino particolare, quasi misterioso nella sua impenetrabilità, un’austerità che copre la ricerca della tenerezza, ma anche della sicurezza, poiché esiste una certa fragilità di fondo.
Hanno stile, ricercano consciamente la tranquillità di vita, e inconsciamente qualcosa che li incuriosisca e che proponga stimoli nuovi. Così, sovente, capita che si dedichino a un compagno che non merita tutto quello che essi hanno da dare. Cercano qualcuno con cui vivere il loro lato irrazionale che esiste e cova sotto la cenere. L’essere tesi tra ciò che vorrebbero e ciò che non ammettono può renderli molto vulnerabili.
Spesso si osservano unioni tra Capricorno e Cancro: i due segni sono opposti nello zodiaco, e proprio per questo si attraggono. Ognuno cerca nell’altro ciò di cui è carente e, se l’amalgama ha successo, i due segni riescono a vivere un’unione ricca. Proprio nel campo degli affetti questo segno va trattato con molta pazienza e tenerezza, aiutandolo a esprimere i suoi sentimenti repressi: il Capricorno ve ne sarà sicuramente grato.

Leggi anche: