Ariete.png

L'uomo Vergine

I nativi sono riflessivi, studiosi e amano la lettura. Questo li fa divenire depositari di saggezza e cultura. La mente ha ampie vedute, spesso equilibrate, capacità intellettuali superiori. Sono cortesi, diplomatici, di aspetto elegante, sono buoni statisti. Possono apparire piuttosto freddi e riservati, ma ciò è dovuto all’indipendenza di pensiero e d’osservazione. Il comportamento e il contegno s’impongono al rispetto e all’ammirazione altrui.

Gli ideali, riguardanti l’ambiente domestico, sono importanti; tuttavia per natura i nativi sono irrequieti, e questo provoca il desiderio di cambiamenti. Una certa monotonia di vita porta a irritarli. In casa sono esigenti, anche con se stessi: non sopportano il disordine. Pur essendo metodici, non tollerano la routine e devono evadere ogni tanto dall’ambiente consueto, anche per brevi periodi. Riescono a convivere meglio con soggetti che hanno similitudini con loro, e non sempre vengono compresi, sia in famiglia che fuori. Problemi possono sorgere, infatti, proprio nel campo della parentela e spesso sarebbe meglio allontanarsi dalla famiglia.
L’uomo Vergine è industrioso, cosciente, a volte troppo. Il lavoro è una cosa importante e all’interno di questo, la rapidità di giudizio gli consente di apportare continui miglioramenti. Può intraprendere anche la carriera di professionista in più campi (legge, medicina, letteratura). Anche la ricerca è un settore interessante, poiché tutto ciò che è analisi è indicato per lui. Molte grandi menti del mondo scientifico sono nate sotto questo segno. I nativi si dimostrano pratici in ogni cosa che intraprendono, e infatti è positiva qualsiasi attività che metta in rilievo le loro doti. La perseveranza è un altro punto da tenere presente.
Quando cerca la propria compagna, l’uomo della Vergine dovrebbe valutare l’eventualità di trovare una partner dello stesso segno. S’interessa sì all’amore, ma non nel senso passionale, possessivo della parola. Si dimostra più convenzionale, tradizionalista, e in lui scatta soprattutto un’inconscia ricerca che si svolge nel sociale a lui familiare. È anche disposto a vivere una vita privata basata su regole associative, quasi come se fosse un’impresa commerciale. Spesso rimane celibe. Di solito si nota una certa avarizia e questo può essere un ulteriore motivo alla scelta del celibato. Tuttavia è senz’altro in grado di provvedere con prodigalità alla famiglia, ma resta pedante, facile alla critica, stizzoso. Due sono i punti di cui spesso si lamenta: la salute e le spese. Tiene in grande conto la sua casa, preservandola da ogni negatività. Sembra restìo a dominare quanto a cedere.
I nati nel segno della Vergine amano i propri figli, in modo tenero, ma anche apprensivo, giungendo alla gelosia. Possono divenire troppo indulgenti nei loro confronti o troppo severi. Sono, infine, dei salutisti convinti, preoccupati dell’igiene personale, attenti nell’alimentazione.

Leggi anche: