Ariete.png

Il pianeta dominante: il Sole

Il suo glifo simboleggia il cerchio zodiacale stesso, in cui il Principio si manifesta attraverso il movimento che gli è proprio. Come astro, il Sole è la fonte della vita psichica dell’universo. È il prototipo dell’uomo; come lui sintesi di Essenza e di Sostanza, legame tra i differenti regni della natura. Come l’uomo, inoltre, nasce e muore (in apparenza), per rinascere. È il centro-fulcro-cuore dell’individuo.

Il culto del Sole ha origine nei “Veda”, dove viene chiamato l’anima superiore. Impiega circa un anno per compiere un’orbita completa e dunque il suo “passo” giornaliero è di circa un grado. Rappresenta il concetto maschile, la luce, il caldo, l’azione, la volontà, la forza centripeta. Indica anche la capacità di sintesi, la capacità di riuscita, la creatività. Il Sole il più importante dei luminari, governa il segno del Leone e la quinta casa dell’oroscopo generale. Da un punto di vista psicologico simboleggia l’io, la lucidità razionale. Rivela, infatti, i tratti fondamentali di una personalità. Per questo, il segno zodiacale in cui si trova, assume molta importanza. Dalla sua posizione si può dedurre l’ego di un nativo. Il suo studio, in un tema natale, consente di chiarire in che direzione si muove il soggetto, gli obiettivi di fondo che lo spronano, il grado di determinazione rispetto al destino, al karma che lo contraddistingue. L’età della vita umana che gli corrisponde è quella compresa tra i 20 e i 40 anni. Quando si trova sull’Ascendente tende a sottolineare soggetti longilinei, con folta capigliatura, proporzionati e generalmente di bell’aspetto. Per la donna simboleggia il principio maschile (animus) e il compagno nella sfera affettiva, ma anche il padre in quanto autorità.
Il Sole non è un pianeta, ma l’astro centrale, avente luce propria, che vivifica tutti i pianeti e li illumina, e attorno al quale essi gravitano. Il suo geroglifico è la stessa Ruota Zodiacale, cioè il principio, l’Uno che si manifesta attraverso le sue dodici energie sul piano dell’universo (macrocosmo) e dell’uomo (microcosmo), identici nella loro origine e nella loro evoluzione. Se il Sole è stato indicato come interprete del segno del Leone, è proprio perché questo astro è il simbolo della creatura umana che nel Leone si sviluppa come individuo libero e, nel complementare segno dell’Acquario, raggiunge il suo apogeo come irradiante dispensatore della luce che porta in sé.

Leggi anche: