Costellazioni e tema natale

I concetti astronomici di base.

Tutta la tecnica del tema natale si basa sulla conoscenza del corso apparente del sole, della luna e degli altri corpi celesti, limitatamente a quanto necessario per determinare in ogni momento la loro posizione rispetto all'orizzonte di nascita, ovvero la linea che segna l'alba e il tramonto sullo zodiaco. Nel loro apparente movimento intorno a noi, il Sole, la Luna e tutti gli altri pianeti salgono da una parte dell'orizzonte, da est a ovest a ovest, e tutti i giorni alternano i loro tempi di salita e di tramonto come se avessero un secondo movimento, come se stessero seguendo un immaginario sentiero: lo zodiaco.

Grafico zodiacale

In questo modo il globo terrestre viene investito ovunque da forze di altre stelle che, pur non occupando sempre lo stesso posto, emettono energie i cui effetti sono ogni volta differenti. Questi sono i fattori che influenzano il "destino" umano: lo zodiaco, i segni zodiacali, i pianeti, le stelle fisse (stelle che brillano di luce propria, che differiscono dalle comete e dai pianeti che fanno parte del sistema tolemaico dell'ultimo cielo), comete, nuove stelle, aspetti interplanetari e il loro orientamento verso l'orizzonte della nascita. Per avere una buona comprensione di tutto ciò, un astrologo deve prima essere un buon astronomo. Fermarsi a guardare il cielo nelle notti senza nuvole è uno spettacolo meraviglioso che fa sognare. Vedi molti punti luminosi, stelle che formano forme diverse tra loro; con un po 'di immaginazione possiamo vedere immagini di animali o oggetti (buoi, orsi, tori, carretti ecc.).

 

A questi numeri sono stati dati i nomi delle costellazioni. Non sono infatti altro che una pura illusione prospettica (le stelle che le compongono sono a distanze diverse dalla Terra, anche se sembrano posizionate sulla volta del cielo); Poiché la Terra e le stelle sono in continuo movimento, ci vogliono diverse migliaia di anni perché i nostri occhi cambino le costellazioni. Ecco perché continuiamo a vederli uguali. Sebbene le figure che creano non abbiano alcun significato astronomico, l'uomo per comodità le usa ancora per disegnare la propria mappa del cielo. Infatti, sin dall'antichità, sacerdoti e studiosi hanno attribuito a varie conformazioni stellari il potere di esercitare la loro misteriosa influenza sugli eventi terreni.

Image by Nastya Dulhiier

Gli astrologi sin dall'alba dei tempi si sono rivolti alle stelle per scoprire il futuro e il destino degli individui che credevano fossero scritti nelle stelle. Questa conoscenza, tramandataci nel corso dei secoli e dei millenni, ci è stata codificata in un linguaggio ermetico che pochi sanno interpretare.